perche-kate-middleton-non-era-alla-cerimonia-di-re-carlo-iii?-|-donnemagazine.it

Perché Kate Middleton non era alla cerimonia di re Carlo III? | DonneMagazine.it

Si è tenuto questa mattina presso la prestigiosa sede del St James’s Palace la cerimonia di proclamazione di quello che fino a pochi giorni fa tutti conoscevano come il principe Carlo e che da oggi è ufficialmente il Re Carlo III D’Inghilterra.

Una cerimonia solenne, elegante, e di breve durata, nel corso della quale le più alte cariche dello Stato britannico e i politici più importanti del Regno Unito (fra gli altri, gli ex premier Tony Blair, Boris Johnson e Theresa May) hanno assistito al giuramento del re Carlo di fronte alla nazione. Un momento storico e molto emozionante, che ha anche visto la partecipazione della moglie di Carlo, Camilla Parker Bowles, d’ora in poi Regina, e del figlio William, che in base alla linea di successione diventerà re quando il padre non ci sarà più.

Eppure, tutti hanno notato un particolare: alla cerimonia era assente Kate Middleton, la moglie di William. Perchè?

Perché Kate Middleton non c’era alla cerimonia di Carlo III

Nessuno si dovrebbe preoccupare dell’assenza di Kate: non ci dovrebbero infatti essere attriti di sorta, ma un preciso protocollo e soprattutto una scelta legata al suo ruolo di madre.

La ragione dovrebbe infatti essere (il condizionale è d’obbligo) la stessa per cui Kate non ha raggiunto la morente Regina Elisabetta II a Balmoral con il marito: Kate aveva infatti deciso di rimanere a Londra con i figli George, Charlotte e Louis.

Where was Kate Middleton – was she not invited? #KingCharles111 https://t.co/38lfevs1SK

— Meghan Is A Global Queen 👑& Empress of the UK (@AmbikQueen) September 10, 2022

Non avrebbe d’altra parte avuto senso, in questo periodo così delicato, portare dei bambini piccoli ad una cerimonia così solenne e per loro di certo noiosa. Kate è dunque rimasta a palazzo, prendendosi cura dei figli in un momento ancora molto difficile e delicato per tutta la Famiglia Reale inglese.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *