politiche-2022,-giorgia-meloni-a-perugia-l’1-settembre-al-barton-park

Politiche 2022, Giorgia Meloni a Perugia l’1 settembre al Barton Park

  • Politiche 2022, Giorgia Meloni a Perugia l'1 settembre al Barton Park

    Politiche 2022, Giorgia Meloni a Perugia l’1 settembre al Barton Park Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia, torna a Perugia. Lo farà in occasione della campagna elettorale per le politiche 2022. A darne comunicazione con un post su Facebook è il presidente dell’Assemblea legislativa, Marco Squarta. L’Appuntamento è l’1 settembre alle ore 18 al Barton Park.

  • Al teatro Lyrick di Assisi arriva Alex Britti il prossimo 16 dicembre

    Al teatro Lyrick di Assisi arriva Alex Britti il prossimo 16 dicembre Aucma e Mea Concerti al lavoro per la prossima stagione invernale e, dopo Marco Masini e Daniele Silvestri, annunciano un altro appuntamento che andrà a comporre il cartellone di Tourné 2022/2023: il prossimo 16 dicembre arriva al teatro Lyrick di Assisi la tappa umbra del “Tour sul divano” di Alex Britti. La tappa, realizzata in collaborazione con il Comune di Assisi, rientra fra le undici del giro di live in partenza il 2 dicembre da Genova e che si concluderà il 22 dicembre a Mestre. Per coronare un 2022 ricco di concerti, l’artista ha infatti deciso di chiudere l’anno raccontando e raccontandosi. Dopo la pubblicazione dello scorso anno della sua prima autobiografia intitolata “Una vita con la chitarra in spalla” e la pubblicazione del suo primo album interamente strumentale “Mojo” decide di riassumere tutti questi eventi che hanno segnato la sua carriera fin qui ricca di successi e soddisfazioni con un tour che vedrà come protagonista sul palco esclusivamente lui seduto comodamente su un divano come a casa con alcune delle sue inseparabili chitarre. Si racconterà in un clima confidenziale partendo: «Da quando tutto è iniziato ad oggi o se preferite da oggi a quando tutto è iniziato». Quella dell’one man show non è una formula nuova per Alex. Nel 2003 e nel 2014 ha affrontato due tour teatrali chiamati “Chitarra, voce e piede”, apparentemente due sfide complicate che hanno invece decretato un grande successo di pubblico registrando il sold out ovunque. Formula evidentemente molto gradita da una platea che può godere di un concerto in cui le doti funamboliche di chitarrista si fondono perfettamente con la profondità e l’intensità dei brani che lo hanno reso famoso, il tutto senza filtro alcuno, senza elementi di distrazione sul palcoscenico, senza scenografie sgargianti, senza effetti luci ma un solo focus: lui e il suo mondo.

  • Festival Federico Cesi, spazio alla musica barocca a Montecastrilli Si terrà giovedì 25 agosto (ore 21,30), presso la chiesa di Santa Chiara a Montecastrilli, l’ultimo concerto della 15esima edizione del Festival Federico Cesi, festival musicale organizzato dall’associazione Fabrica Harmonica nei Comuni di Terni, Acquasparta, Montecastrilli e San Gemini. Lo spettacolo, dedicato ai “Percorsi Barocchi, passacagli, sonate e mottetti da Napoli a Venezia”, sarà ad ingresso gratuito (con prenotazione obbligatoria: fabricaharmonica@gmail.com, 393 9145351, 389 6638112) grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni (Carit). Un appuntamento imperdibile che fonderà la grande musica (eseguita con strumenti d’epoca) con l’architettura (la chiesa, afferente al convento delle suore Clarisse di Montecastrilli, presenta stucchi barocchi e sarà eccezionalmente aperta al pubblico per l’occasione per gentile concessione della Madre Badessa) per condurre gli spettatori in un immaginario viaggio nella cultura italiana del XVII e XVIII secolo. Ad eseguirlo l’ensemble “Lo Scrigno Musicale” – con la voce di Rosa Montano (mezzosoprano), il calvicembalo di Fabio Espasiano e i violini di Vincenzo Corrado ed Egidio Mastrominico – che darà vita a musiche di Andrea Falconiero (passacalle a due canti), Pietro Migali (Sonata a 3, op. 1 n. 2), Giovanni Battista Pergolesi (in Coelestibus Regnis), Arcangelo Corelli (Ciaccona op. 2 n. 12, Sonata da camera a tre op. 2 n. 1), Alessandro Speranza (due antifone per contralto ed organo), Giuseppe Valentini (bizzarria per camera n. 1 op. 2 in re maggiore), Anton Lucio Vivaldi (Filiae Maestae Jerusalem rv 638: in sileant zephyri; Qui sedes’ from Vivaldi’s Gloria rv 588) e Tommaso Albinoni (sonata a tre op. 1 n. 6). Questo è l’ultimo appuntamento della 15esima edizione del Festival Federico Cesi, dedicata a “La Grande Musica”, che ha avuto il patrocinio della Regione Umbria, delle Diocesi di Orvieto-Todi e di Terni-Narni-Amelia e dei Comuni (Terni, Acquasparta, Montecastrilli e San Gemini) che hanno ospitato i dieci appuntamenti in cartellone. La kermesse ha avuto il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni (Carit).    Soddisfatta di come sia andata questa edizione è Annalisa Pellegrini, direttore artistico del Festival e presidente dell’associazione Fabrica Harmonica, che dichiara: “I concerti sono stati tutti molto seguiti, non solo dal pubblico locale ma anche da turisti, sia italiani che stranieri, registrando sempre il tutto esaurito. In particolare, è stata un successo la grande rappresentazione della IX Sinfonia di Beethoven, che si è tenuta lo scorso 20 luglio all’Anfiteatro Fausto di Terni, che ha coinvolto tutta la cittadinanza anche grazie alla collaborazione con l’Unitalsi di Terni. Ringraziamo tutte le amministrazioni comunali di Terni, Acquasparta, Sangemini e Montecastrilli, le due Diocesi di Orvieto-Todi e Terni-Narni-Amelia e tutte le associazioni territoriali che hanno collaborato alla realizzazione della manifestazione. Grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, inoltre, il Festival nel tempo continua a crescere ed a radicarsi nel territorio.  La 15esima edizione, infatti, ha registrato oltre 10.000 presenze grazie anche alla trasmissione online dei concerti, attivando e potenziando anche un circuito turistico importante per il territorio”.

  • Orvieto Festival inaugura al Duomo con il Coro giovanile italiano Venerdì 2 settembre alle ore 21 nel Duomo di Orvieto si terrà il concerto di apertura della VI edizione del Festival della Piana del Cavaliere con il concerto del Coro Giovanile Italiano. Il Coro Giovanile Italiano è una formazione d’eccellenza nel panorama corale italiano. Guidata da maestri d’eccezione, è stato apprezzato negli anni per la perizia artistica e musicale e la dinamicità nel destreggiarsi tra i repertori più disparati. Per quest’edizione del Festival della Piana del Cavaliere, si esibirà nella monumentale cornice del Duomo di Orvieto, capolavoro di architettura gotica edificato sul finire del 1200. Oggi è Monumento Nazionale Italiano e custodisce al suo interno affreschi dei grandi artisti italiani Luca Signorelli, Beato Angelico e Ugolino di Prete Ilario, per citarne alcuni. Un evento imperdibile dove musica e arte si uniscono sullo sfondo di questa meravigliosa basilica, nel segno del bello. Sabato 3 settembre alle ore 21 al Teatro Mancinelli Maud Nelissen, compositrice e pianista olandese, eseguirà la sonorizzazione dal vivo del film “Il Monello” di C. Chaplin. La Nelissen è l’unica artista che al momento ha il permesso dalla famiglia Chaplin di eseguire l’arrangiamento per pianoforte delle musiche di The Kid in Europa. Ha lavorato in Italia con Eric James, l’ultimo arrangiatore musicale di Charlie Chaplin. Da quel momento non ha mai smesso di esibirsi, da sola, all’interno di ensemble e con orchestre per festival ed eventi speciali in Europa, Stati Uniti e Asia. L’evento sarà introdotto alle ore 19 al Ridotto del Teatro Mancinelli da Silvia Paparelli, pianista e musicologa. La Sala di CittaSlow International, associazione delle città del buon vivere di cui Orvieto è capitale, ospiterà domenica 4 settembre alle 17 la conferenza dal titolo Quando la memoria è il presente per Beppe Fenoglio e Pier Paolo Pasolini. Per ricordare due grandi scrittori italiani nel centenario della nascita, Luigi Tassoni, critico e semiologo e Milly Curcio, critica e storica della letteratura, ci racconteranno le pagine di Beppe Fenoglio e di Pier Paolo Pasolini, due personalità senz’altro differenti ma accomunate dalla coerenza della loro narrazione. La Sala CittaSlow si trova al primo piano di Palazzo dei Sette, struttura di origine medievale unita alla Torre del Moro, uno dei simboli della città di Orvieto. Alle 21 dello stesso giorno al Teatro Mancinelli, i tre talentuosi musicisti del Trio Chagall eseguiranno in concerto un programma dedicato ad Haydn, Shostakovich e Beethoven. L’introduzione al concerto, alle ore 19:00 presso il ridotto del Teatro, sarà a cura di Oreste Bossini. Inoltre, presso la chiesa di San Giuseppe il 3 e il 4 settembre alle ore 12 avranno luogo i concerti del mattino, novità di quest’anno del Festival, con la Georgian Chamber Orchestra che eseguirà musica tradizionale georgiana. Tra le vie e i luoghi di maggiore interesse artistico di Orvieto, grazie all’accordo di partenariato con le strutture turistiche del luogo e con il Comune, andrà in scena un Festival capace di far incontrare generazioni e culture diverse, per un’immersione nella storia, nella tradizione e nella cultura del territorio. La biglietteria del Festival sarà aperta fino al 31 agosto presso l’ufficio turistico di Piazza del Duomo coi i seguenti orari: Dal 5 al 19 agosto lunedì-sabato 10:00-13:00 Dal 20 al 31 agosto lunedì-venerdì 10:00-13:00 e 16:00-18:00 e sabato e domenica 10:00-13:00 Da giovedì 1° settembre, invece, sarà possibile acquistare i biglietti presso il foyer del Teatro Mancinelli con orario continuato. Per info: 3278690329 info@festivalpianadelcavaliere.it La biglietteria online è sempre attiva al seguente link https://ticketitalia.com/festival-della-piana-del-cavaliere. Quest’anno sarà anche possibile, grazie alla collaborazione con AGIS, usufruire dei vantaggi della Carta Giovani per assistere agli spettacoli della VI edizione del nostro Festival! La carta può essere utilizzata direttamente tramite l’App IO. Quest’anno, inoltre, presentando presso la biglietteria del Festival i biglietti acquistati per visitare i luoghi turistici della città, sarà possibile partecipare agli spettacoli in programma con uno sconto di 3 euro sul prezzo del biglietto. Ogni biglietto acquistato per i siti turistici di Orvieto dà diritto ad un biglietto per i nostri eventi. Lo sconto verrà applicato anche sui biglietti che godono già di una riduzione. Per la biglietteria online e il programma completo http://www.festivalpianadelcavaliere.it/programma-2022/

  • Festival della Piana del Cavaliere, inaugurazione al Duomo con il concerto del Coro Giovanile Italiano.

    Festival della Piana del Cavaliere, inaugurazione al Duomo Venerdì 2 settembre alle ore 21 nel Duomo di Orvieto si terrà il concerto di apertura della VI edizione del Festival della Piana del Cavaliere con il concerto del Coro Giovanile Italiano. Il Coro Giovanile Italiano è una formazione d’eccellenza nel panorama corale italiano. Guidata da maestri d’eccezione, è stato apprezzato negli anni per la perizia artistica e musicale e la dinamicità nel destreggiarsi tra i repertori più disparati. Per quest’edizione del Festival della Piana del Cavaliere, si esibirà nella monumentale cornice del Duomo di Orvieto, capolavoro di architettura gotica edificato sul finire del 1200. Oggi è Monumento Nazionale Italiano e custodisce al suo interno affreschi dei grandi artisti italiani Luca Signorelli, Beato Angelico e Ugolino di Prete Ilario, per citarne alcuni. Un evento imperdibile dove musica e arte si uniscono sullo sfondo di questa meravigliosa basilica, nel segno del bello. Sabato 3 settembre alle ore 21 al Teatro Mancinelli Maud Nelissen, compositrice e pianista olandese, eseguirà la sonorizzazione dal vivo del film “Il Monello” di C. Chaplin. La Nelissen è l’unica artista che al momento ha il permesso dalla famiglia Chaplin di eseguire l’arrangiamento per pianoforte delle musiche di The Kid in Europa. Ha lavorato in Italia con Eric James, l’ultimo arrangiatore musicale di Charlie Chaplin. Da quel momento non ha mai smesso di esibirsi, da sola, all’interno di ensemble e con orchestre per festival ed eventi speciali in Europa, Stati Uniti e Asia. L’evento sarà introdotto alle ore 19 al Ridotto del Teatro Mancinelli da Silvia Paparelli, pianista e musicologa. La Sala di CittaSlow International, associazione delle città del buon vivere di cui Orvieto è capitale, ospiterà domenica 4 settembre alle 17 la conferenza dal titolo Quando la memoria è il presente per Beppe Fenoglio e Pier Paolo Pasolini. Per ricordare due grandi scrittori italiani nel centenario della nascita, Luigi Tassoni, critico e semiologo e Milly Curcio, critica e storica della letteratura, ci racconteranno le pagine di Beppe Fenoglio e di Pier Paolo Pasolini, due personalità senz’altro differenti ma accomunate dalla coerenza della loro narrazione. La Sala CittaSlow si trova al primo piano di Palazzo dei Sette, struttura di origine medievale unita alla Torre del Moro, uno dei simboli della città di Orvieto. Alle 21 dello stesso giorno al Teatro Mancinelli, i tre talentuosi musicisti del Trio Chagall eseguiranno in concerto un programma dedicato ad Haydn, Shostakovich e Beethoven. L’introduzione al concerto, alle ore 19:00 presso il ridotto del Teatro, sarà a cura di Oreste Bossini. Inoltre, presso la chiesa di San Giuseppe il 3 e il 4 settembre alle ore 12 avranno luogo i concerti del mattino, novità di quest’anno del Festival, con la Georgian Chamber Orchestra che eseguirà musica tradizionale georgiana. Tra le vie e i luoghi di maggiore interesse artistico di Orvieto, grazie all’accordo di partenariato con le strutture turistiche del luogo e con il Comune, andrà in scena un Festival capace di far incontrare generazioni e culture diverse, per un’immersione nella storia, nella tradizione e nella cultura del territorio. La biglietteria del Festival sarà aperta fino al 31 agosto presso l’ufficio turistico di Piazza del Duomo coi i seguenti orari: Dal 5 al 19 agosto lunedì-sabato 10:00-13:00 Dal 20 al 31 agosto lunedì-venerdì 10:00-13:00 e 16:00-18:00 e sabato e domenica 10:00-13:00 Da giovedì 1° settembre, invece, sarà possibile acquistare i biglietti presso il foyer del Teatro Mancinelli con orario continuato. Per info: 3278690329 info@festivalpianadelcavaliere.it La biglietteria online è sempre attiva al seguente link https://ticketitalia.com/festival-della-piana-del-cavaliere. Quest’anno sarà anche possibile, grazie alla collaborazione con AGIS, usufruire dei vantaggi della Carta Giovani per assistere agli spettacoli della VI edizione del nostro Festival! La carta può essere utilizzata direttamente tramite l’App IO. Quest’anno, inoltre, presentando presso la biglietteria del Festival i biglietti acquistati per visitare i luoghi turistici della città, sarà possibile partecipare agli spettacoli in programma con uno sconto di 3 euro sul prezzo del biglietto. Ogni biglietto acquistato per i siti turistici di Orvieto dà diritto ad un biglietto per i nostri eventi. Lo sconto verrà applicato anche sui biglietti che godono già di una riduzione. Per la biglietteria online e il programma completo http://www.festivalpianadelcavaliere.it/programma-2022/ ______________________

  • Miss Italia Umbria 2022, si chiude a Foligno il tour

    Miss Italia Umbria 2022, si chiude a Foligno il tour Il 25 e 26 agosto spettacolo in Piazza della Repubblica. Venerdì sera madrina sarà Zeudi di Palma, Miss Italia 2021 Due appuntamenti dedicati alla bellezza nella città umbra che dopo tanti anni torna ad ospitare il Concorso di Miss Italia. Oltre 30 miss in gara sfileranno per contendersi le fasce in palio. Il 25 agosto sarà assegnata la fascia speciale di Miss Foligno, titolo valido per le prefinali Nazionali, mentre altre due miss saranno premiate con gli storici titoli di Miss Eleganza e Miss Cinema. La serata sarà condotta da Eleonora Pieroni, attrice e presentatrice che ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo proprio sul palco di Miss italia, vincendo nel 2010 il titolo di Miss Perugia; al suo fianco lo speaker di Radio Subasio, Giorgio Contilli. Venerdì 26 invece la serata vedrà l’incoronazione di Miss Umbria, la fascia più importante della regione; insieme a questa sarà assegnato anche il titolo di Miss Social Umbria, scelto da una giuria nazionale che ha valutato i videoclip prodotti dalle miss in gara. Anche questi due titoli avranno accesso alle prefinali nazionali, dove l’Umbria sarà rappresentata da 10 miss. Lo spettacolo della serata finale sarà condotto dal presentatore e imitatore Antonio Mezzancella, affiancato da Eleonora Pieroni. Madrina della serata sarà Zeudi di Palma, Miss Italia 2021; giurato speciale Alessandro Baudo, figlio di Pippo, che animerà lo spettacolo cantando due dei sui brani.

  • Related Posts

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.