polizia-ferroviaria,-continuano-i-controlli-a-stazione-di-foligno

Polizia ferroviaria, continuano i controlli a stazione di Foligno

Polfer, è di due persone denunciate bilancio dell’ultima settimana in Umbria

Proseguono costantemente i controlli della Polizia Ferroviaria della Provincia di Perugia al fine di assicurare la sicurezza dei viaggiatori sia all’interno delle varie stazioni dislocate sul territorio, sia all’interno dei treni, durante gli spostamenti. Il bilancio dell’attività svolta negli ultimi giorni dagli uomini della Sezione Polfer di Foligno e del Posto di Polizia Ferroviaria di Perugia è di 273 persone controllate, 16 pattuglie impegnate in stazione e altre 8 a bordo treno, per un totale di 16 convogli ferroviari presenziati.

I servizi di monitoraggio sono proseguiti anche attraverso l’impiego di pattuglie automontate che hanno effettuato controlli lungo linea e nelle stazioni prive del presidio fisso di Polizia Ferroviaria.

Gli operatori sono stati impiegati, inoltre, il 5 settembre nell’operazione denominata “oro rosso”. Su tutto il territorio nazionale, l’operazione ha visto impiegati numerosi operatori con il fine di contrastare il fenomeno dei furti di rame e di altri materiali ferrosi in danno delle imprese ferroviarie.

Nell’ambito dell’attività i poliziotti hanno denunciato un cittadino straniero per il reato di furto. Durante i servizi di monitoraggio, gli agenti della Polizia Ferroviaria di Foligno avevano notato un giovane mentre era intento a rubare una bicicletta dalla rastrelliera della stazione ferroviaria.

Dopo averlo fermato e identificato, hanno constatato che il ragazzo era anche irregolare sul territorio dello Stato e destinatario di un provvedimento di espulsione. Al termine degli accertamenti di rito, il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria con notifica dell’ordine del Questore di Perugia di lasciare entro 7 giorni il territorio nazionale. La bicicletta, invece, è stata restituita in serata al legittimo proprietario – rintracciato dalla Polfer – che ha ringraziato gli agenti per la professionalità dimostrata.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.