primi-d'italia,-23esima-edizione,-presentato-programma-a-foligno

Primi d'Italia, 23esima edizione, presentato programma a Foligno

Primi d'Italia, 23esima edizione, presentato programma a Foligno

Primi d’Italia, 23esima edizione, presentato programma a Foligno

Presentato programma Primi d’Italia – Dallo chef tre stelle Michelin Mauro Uliassi, all’attrice e modella Eleonora Pieroni, dal giornalista e conduttore Tiberio Timperi al frate influencer padre Enzo Fortunato; passando per le pallavoliste di A1 della Bartoccini-Fortinfissi Perugia fino alla grande attrice italiana Eleonora Giorgi. Sono solo alcuni dei grandi nomi che calcheranno il palco della 23esima edizione dei | Primi d’Italia, il primo e unico festival nazionale dedicato ai primi piatti, che torna a Foligno, nel suo format originale, da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre.

Degustazioni continuative, importanti ospiti, lezioni di cucina

Quattro giorni all’insegna di degustazioni continuative, importanti ospiti, lezioni di cucina, dimostrazioni di grandi chef, produzioni alimentari di qualità, ma anche momenti di spettacolo e intrattenimento. Un programma in continuo divenire che è stato presentato al salone d’Onore di palazzo Donini, a Perugia, lunedì 12 settembre.

Un programma in continuo divenire

PRESENTAZIONE

A illustrare i principali appuntamenti della kermesse e presentare le grandi stelle che giungeranno nella città umbra di Foligno è stato Aldo Amoni, presidente di Epta Confcommercio Umbria, la società di servizi che da sempre promuove e organizza la manifestazione de | Primi d’Italia.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti anche Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria, Stefano Zuccarini, sindaco di Foligno, il generale di brigata Vincenzo Spanò, comandante del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito, Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio dell’Umbria nonché di Confcommercio Umbria, e Pietro Bellini, presidente del Gal Valle Umbra e Sibillini. Pasta, riso, zuppe, gnocchi, polenta ma anche i prodotti agroalimentari indispensabili per la creazione di un gustoso primo, sono i protagonisti della maratona culinaria più appetitosa d’Italia.

Attesissimo il ritorno dei Villaggi

Per questo è attesissimo il ritorno dei Villaggi del gusto regionali. Quest’anno ben undici, di cui uno interamente gluten free. Qui si potranno assaggiare tantissime ricette di primi piatti, tipiche delle varie regioni italiane, servite con orario continuato nelle suggestive taverne barocche cittadine sparse in tutto il centro storico. Le specialità pugliesi si potranno assaggiare alla taverna La Mora, mentre i piatti sardi alla taverna Cassero.

Con un grande spirito dì solidarietà, il Lazio sarà rappresentato dalla città di Amatrice, presente con suoi primi alla taverna Giotti. Ma i piatti romani saranno serviti anche alla taverna Contrastanga.

Flyer

E ancora: le specialità mantovane si potranno degustare alla Ammanniti; le umbre alla Pugili; quelle della costa marchigiana alla Spada; le maremmane alla Morlupo; le piemontesi alla Croce bianca; quelle della Alpi e le gluten free alla Badia. Ma prima del via ufficiale della manifestazione, | Primi d’Italia offriranno una grande cena di anteprima, in programma mercoledì 22 settembre, alla caserma ‘Generale Ferrante Gonzaga del Vodice’, sede del Centro di selezione e reclutamento nazionale dell’Esercito. Una location d’eccezione per conoscere meglio e omaggiare un’istituzione fondamentale per la città di Foligno, anche dal punto di vista economico. Madrina della serata sarà l’attrice Martina Marotta

Si è detto dei grandi nomi che sfileranno a Foligno per il festival dedicato alla pastasciutta e ai primi piatti. Non potevano ovviamente mancare i grandi professionisti stellati della cucina, a partire proprio dallo chef Mauro Uliassi che si esibirà in una dimostrazione di cucina ‘alla ricerca della perfezione’ (29 settembre).

All’auditorium Santa Caterina, altri chef proporranno in degustazione primi piatti abbinati a vini prestigiosi: ci saranno Marco Lagrimino del ristorante L’Acciuga di Perugia (giovedì 29), Errico Recanati del ristorante Andreina di Loreto (venerdì 30 settembre) e Katia Maccari de | Salotti del Patriarca di Querce al Pino, a Chiusi (sabato 1° ottobre).

Altri noti personaggi dello spettacolo, dello sport e della cultura saranno presenti per ricevere il premio | Primi d’Italia che verrà consegnato a: Nicoletta Spagnoli, Eleonora Pieroni, Tiziana Trasciatti e Stefano Chiocchini, venerdì 30; Tiberio Timperi, padre Enzo Fortunato e la Bartoccini-Fortinfissi Perugia, sabato 1° ottobre; Eleonora Giorgi e Massimo Martelli, domenica 2. Non mancheranno i rappresentanti delle istituzioni, con i sindaci delle tre più grandi città dell’Umbria che si sfideranno in una gara culinaria

gadget primi d’italia

Rispetto al consueto cartellone della manifestazione, la 22esima edizione de | Primi d’Italia sarà caratterizzato anche da alcuni special event. Oltre alla cena dell’anteprima alla caserma Gonzaga, venerdì 30 settembre, alle 10, al City Hotel si terrà il G20 della pasta durante il quale il giornalista enogastronomico Luciano Pignataro coordinerà un incontro per riflettere sullo stato di salute del prodotto simbolo dell’Italia. Nella stessa giornata, serata Barilla con spaghettata di mezzanotte, aglio, olio e peperoncino, in piazza Garibaldi. Sabato primo ottobre, alle 22 all’auditorium San Domenico, serata Riso Scotti con spettacolo di cabaret di Dario Cassini e degustazione di risotti. Infine, domenica 2 ottobre alle 13, all’auditorium Santa Caterina, pranzo con i Buffycats in occasione della festa dei nonni.

Nonne protagoniste anche con i laboratori riservati a bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni, durante i quali potranno giocare, manipolare e cimentarsi nella realizzazione di pasta fresca.

E poi ancora mostre e mercati con le migliori creazioni dell’artigianato e dell’agroalimentare italiano, dalla Boutique della Pasta in cui trovare ogni tipo di pastasciutta, in piazza Repubblica, all’Atelier del gusto a palazzo Trinci, dalle Bontà mediterranee in piazza Matteotti allo Street food di piazza del Grano, solo per citarne alcuni.

E ancora: cooking show sul palco di largo Carducci, con un ricco calendario di musica e intrattenimenti giornalieri gratuiti all’insegna del gusto e del divertimento; laboratori a palazzo Candiotti per imparare a realizzare la pasta fresca, organizzati in collaborazione con l’Associazione professionale cuochi italiani.

Protagonisti saranno anche gli allievi dell’Istituto alberghiero di Spoleto ‘Giancarlo De Carolis’, i quali mostreranno al pubblico ciò che hanno imparato a scuola.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.