protocollo-d’intesa-tra-prefettura-e-camera-di-commercio

Protocollo d’intesa tra Prefettura e Camera di commercio

La difesa del sistema imprenditoriale aretino dai rischi di infiltrazioni criminali che potrebbero approfittare della vulnerabilità economica generata dall’emergenza pandemica è l’obbiettivo che la Prefettura di Arezzo e la Camera di Commercio di Arezzo-Siena intendono perseguire con il protocollo d’intesa sottoscritto questo pomeriggio dal Prefetto di Arezzo Anna Palombi e dalla Vice Presidente Vicaria della Camera di Commercio di Arezzo Anna Lapini. L’impegno congiunto per la lotta alla criminalità e la tutela degli imprenditori della provincia di Arezzo si inserisce in un più ampio progetto nazionale, reso possibile dalla collaborazione tra Ministero degli Interni e Unioncamere Nazionale, e finalizzato allo scambio di dati e informazioni da utilizzare per il contrasto delle attività criminali. Il protocollo sottoscritto oggi conferma peraltro il proficuo rapporto di collaborazione già esistente tra Prefettura e Camera di Commercio che avevano già sottoscritto nel novembre del 2013 e nell’ottobre del 2015 specifici accordi per l’accesso alle banche dati camerali. Il Protocollo prevede in particolare che la Camera di Commercio metta a disposizione della Prefettura e delle Forze dell’Ordine la piattaforma informatica REX –Regional Explorer- predisposta da Infocamere, società consortile delle Camere di Commercio. Si tratta di un sistema innovativo di indagine e di intelligence che permette il monitoraggio del territorio sfruttando il patrimonio informativo proveniente dal Registro delle Imprese. L’obiettivo è individuare possibili fenomeni anomali nel panorama delle imprese utilizzando oltre 30 indicatori attinenti ai dati anagrafici, alla governance ed agli assetti societari, agli indici economici finanziari deducibili dai bilanci ed agli eventi pregiudizievoli, volontari e forzati, che possono interessare imprenditori ed aziende. L’aggregazione dei dati per queste grandi categorie tematiche consente quindi di individuare imprese che evidenziano comportamenti anomali (ad esempio eccessivi turn over dei componenti dei consigli di amministrazione o anormali rapporti tra disponibilità di liquidità ed assenza di indebitamento), indicatori di possibili infiltrazioni malavitose. “Preservare il nostro territorio e le nostre imprese dalle infiltrazioni criminali –commenta Anna Lapini, Vice Presidente Vicaria della Camera di Commercio- è un obbiettivo che può essere raggiunto grazie alla piena collaborazione tra le istituzioni al servizio della legalità, collaborazione di cui oggi diamo esempio. Colgo l’occasione della firma di questo protocollo, per ringraziare la D.ssa Anna Palombi per il lavoro svolto, con grande sensibilità e disponibilità, a favore del nostro territorio e della nostra comunità. Le formulo anche le più vive felicitazioni per il nuovo importante e prestigioso incarico che va ad assumere ed i migliori auguri di buon lavoro”

Ultime notizie di Attualità per Arezzo

 Nuovo ecografo al San Donato: strumento per le donne e le future mamme

Il Cuore grande dell'Avo: donazioni ai reparti di Malattie Infettive e Terapia Intensiva

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *