quanto-guadagnano-sindaco,-assessori-e-consiglieri-del-comune-di-napoli:-in-arrivo-gli-aumenti-di-stipendio

Quanto guadagnano sindaco, assessori e consiglieri del comune di Napoli: in arrivo gli aumenti di stipendio

Busta paga più ricca, compresi gli arretrati

Redazione — 2 Agosto 2022

Quanto guadagnano sindaco, assessori e consiglieri del comune di Napoli: in arrivo gli aumenti di stipendio

L’estate sarà più serena per sindaco, assessori e consiglieri del Comune di Napoli, compresi quelli delle municipalità con le buste paga più ricche. Si tratta di incrementi stabiliti dalla legge di Bilancio votata in parlamento a dicembre che prevede gli aumenti per le amministrazioni comunali a partire dal 2022. Non si tratta solo degli aumenti dunque, ma i politici locali in busta paga si ritroveranno anche gli arretrati da gennaio.

Il netto in busta paga del sindaco questo mese, dunque, si aggirerà intorno ai 14.600 euro. Sono questi i numeri riportati da Repubblica nel dare la notizia degli aumenti. La cifra comprende l’aumento dello stipendio e gli arretrati. Si tratta di una differenza di circa 1.600 euro mensili che si somma al vecchio stipendio di quasi 4.200 euro.

Per gli assessori lo stipendio di questo mese può toccare i 10mila euro: un incremento mensile di circa mille euro su uno stipendio che era tra i 2500 e i 3 mila euro, più gli arretrati. Per i consiglieri comunali si arriva fino a 4 mila euro questo mese: l’aumento è di circa 400 euro su una busta paga che mensilmente varia – perché per i consiglieri è calcolata sulle presenze a commissioni e consigli comunali – ed è al massimo di circa 900/1000 euro. Si tratta di cifre per questo mese per via degli arretrati corrisposti.

Come ricostruito da Repubblica, la legge prevede di aumentare lo stipendio del sindaco per equipararlo a quello di presidente della regione pari a 13.800 euro lordi mensili e così a cascata e proporzionalmente aumentare anche quelli di assessori, consiglieri e municipalità. La legge spalma gli aumenti per gradi e in tre anni. L’indennità ” è adeguata al 45 per cento nel 2022 e al 68 per cento nell’anno 2023″, fino al 2024 quando gli stipendi praticamente raddoppieranno.

“A titolo di concorso alla copertura del maggior onere sostenuto dai Comuni per l’incremento delle indennità – si legge nella legge – il fondo del ministero dell’Interno è incrementato di 100 milioni di euro per il 2022, di 150 milioni di euro per il 2023 e di 220 milioni di euro a decorrere dall’anno 2024”.

© Riproduzione riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.