ricetta-bensone:-antica-ricetta-modenese-|-agrodolce

Ricetta Bensone: antica ricetta modenese | Agrodolce

Il Bensone è un classico dolce modenese, preparato con pochi ingredienti, semplici e genuini. Le sue origini sono molto antiche, sembra che risalgano al periodo del Medioevo: si narra della consuetudine di portare questo dolce in chiesa il sabato Santo oppure in altre feste religiose per farlo benedire. Da qui, avrebbe preso il nome pane di benedizione, che poi in dialetto è diventato Bensone. Ma potrebbe anche essere legato al nome francese pain de son ovvero pane di crusca, poiché un tempo per produrlo si utilizzava la farina integrale che poi in seguito è stata sostituita dalla farina bianca. La ricetta del Bensone, rimasta nel tempo quasi immutata, prevedeva un impasto di farina, latte, uova, burro e miele e si consumava di solito a fine pasto, inzuppato nel Lambrusco.

Preparazione Bensone

  1. Iniziate il procedimento del Bensone lavorando in una ciotola capiente il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Aggiungete 2 uova intere e 1 tuorlo, 500 g di farina, la scorza di limone grattugiata, il liquore (il Sassolino o un liquore all’anice), il lievito per dolci e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Trasferite il composto su un piano leggermente infarinato e lavoratelo con le mani fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo.

  2. Stendetelo direttamente su un foglio di carta da forno.

  3. Distribuite sopra la marmellata o la crema di nocciole lasciando liberi i bordi.

  4. Ripiegate il Bensone poi fate un’altra piega e chiudetelo.

  5. Girate sottosopra il dolce con l’aiuto della carta da forno, per avere in alto la pasta senza giunture, sigillate i bordi esterni, praticate una leggera incisione centrale con un coltello a lama liscia, spennellate con un po’ di latte e spolverizzate con la granella di zucchero.

  6. A questo punto, infornate a 180° e cuocete per circa 30-40 minuti.

Si può anche preparare senza la farcitura?

Sì, anzi in origine era senza marmellata o crema alla nocciola. Noi vi consigliamo di metterla per un tocco di dolcezza in più ma si può anche preparare nella sua versione più semplice, perfetta per l’inzuppo nel Lambrusco.

Variante Bensone

Il bensone somiglia vagamente a una crostata, ecco qualche altra ricetta che potete provare:

Se vuoi aggiornamenti su Cucina vegetariana, dolci, economiche, secondi piatti inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.