ricetta-crescentine-veloci,-cucina-emiliana-|-agrodolce

Ricetta Crescentine veloci, cucina emiliana | Agrodolce

Piatto tipico dell’Emilia Romagna, le crescentine (dette spesso anche tigelle) non sono altro che porzioni di pasta lievitata fritta e gustata sul momento, farcita solitamente con i salumi ed i formaggi tipici della regione. Protagoniste di aperitivi in compagnia o, perché no, anche di cene a tema, le crescentine veloci possono essere portate in tavola per soddisfare la voglia di qualcosa di buono. Ecco come fare.

Come si mangia la crescentina?

Le crescentine vengono fritte e scolate su carta assorbente da cucina o sulla classica carta per fritti. Vanno gustate rigorosamente calde e direttamente con le mani. Dimenticate coltello e forchetta (potrete utilizzarli solo per tagliarle e farcirle), banditi anche i piatti. L’esperienza va fatta con le mani, come avviene con un qualsiasi street food.

Come accompagnare le crescentine?

Tale impasto lievitato e fritto, viene generalmente accompagnato o farcito con salumi, formaggi, sottaceti e sottoli. Le opzioni sono tante, tanto che è possibile arricchirle con numerosi altri ingredienti, anche meno tipici. Stiamo parlando di hummus, babaganoush, pesto alla genovese, pomodori secchi e tanto altro.

Variante Crescentine veloci

Queste crescentine con lievito istantaneo costituiscono una variante veloce, ma se preferite la tradizione, ricorrete al lievito di birra. Se amate panificare in casa ecco alcune ricette:

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.