Sanità è “crisi profonda”: i sindacati sono “Preoccupati”, ripresa mobilitazione

sanita-e-“crisi-profonda”:-i-sindacati-sono-“preoccupati”,-ripresa-mobilitazione

Una ripresa delle mobilitazioni, a partire da agosto, dopo aver denunciato una crisi profonda della sanità. Cgil, Cisl, Uil, Fials e Nursing up dell’Umbria sono sul piede di guerra per le assunzioni a tempo indeterminato promesse dalla Regione (oltre 1.500) che non ci sono state cosi come è ancora assente il contratto decentrato e le indennità per l’attività Covid. Alla luce di tutto, i rappresentanti si dicono preoccupati per la tenuta del sistema sanitario regionale. Nel mirino dei sindacati le difficoltà nella chiusura del bilancio 2020, le liste d’attesa che continuano ad allungarsi che rappresentano un forte campanello d’allarme rispetto alla qualità della sanità umbra e alla sua capacità di risposta ai bisogni di salute della cittadinanza

Ultime notizie di Attualità per Umbria

Covid, variante Delta soprattutto fra i più giovani.

Emergenza Covid: appello del Cor al rispetto regole soprattutto ai giovani