servizio-medicina-dello-sport-riapre-i-battenti-alla-meta-di-giugno

Servizio Medicina dello Sport riapre i battenti alla metà di giugno

Entro i primi giorni della seconda settimana di giugno riprenderà l’attività ambulatoriale della Medicina dello Sport presso l’ospedale di Città di Castello. Lo hanno comunicato ufficialmente con una lettera la responsabile del servizio, Antonella M. Primerano e il direttore del dipartimento di Prevenzione Usl Umbria 1, Giorgio Miscetti, direttamente all’assessore Massimo Massetti, che si era fatto portavoce della richiesta diffusa da parte di tutte le associazioni sportive e di utenti singoli, di riattivare prima possibile l’importante presidio sanitario, indispensabile ad ogni livello, specie in età scolare, per la pratica sportiva.

“La realtà sportiva di Città di Castello consta di numerose associazioni, sono circa 70 – aveva precisato Massetti nella richiesta inviata ai vertici della Usl Umbria 1 e dell’ospedale tifernate – che vedono un numero elevato di atleti ed utenti i quali, a seguito delle ultime disposizioni nazionali relative all’emergenza sanitaria da Covid-19, possono riprendere la pratica sportiva dovendo quindi effettuare la visita di idoneità sportiva necessaria per poter ricominciare l’ attività. Per questo motivo l’amministrazione è stata più volte sollecitata ad intervenire da parte delle associazioni sportive anche rivolte in particolare a fasce giovanili affinché si facesse da tramite per rappresentare il disagio subito a causa della situazione pandemica da Covid-19 e della contestuale sospensione del servizio svolto dal reparto di “Medicina dello Sport”.

“Pur comprendendo le difficoltà legate all’emergenza sanitaria tutt’ora in corso mi faccio interprete di tutti coloro che dovendo effettuare una visita medico sportiva sono costretti a rivolgersi ad altre strutture vedendosi caricare di costi che altrimenti, per esempio per i minori di 18 anni, non sussisterebbero e per gli altri utenti vedrebbero tariffe ridotte.”

La risposta positiva di oggi dunque, da parte dei responsabili del Servizio Medicina dello Sport e Prevenzione che conferma “la riapertura della sede di Città di Castello, prevedibilmente per i primi giorni della seconda settimana di giugno”, conclude l’assessore Massimo Massetti, è il migliore e concreto segnale di ripartenza dello sport a tutti i livelli in particolare quello scolastico e giovanile: una bella notizia per famiglie e società sportive”. Grazie alla sensibilità e celerità dimostrata dai dirigenti Usl e responsabili di settore”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *