sileri-e-lo-“scoop-sul-doppio-lavoro”.-riaperte-le-indagini-dopo-il-servizio-delle-iene

Sileri e lo “scoop sul doppio lavoro”. Riaperte le indagini dopo il servizio delle Iene

Ahi ahi. Sotto il mirino delle indagini finisce (nuovamente) il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri. Lo annuncia sulla sua pagina Facebook Filippo Roma, inviato delle Iene, autore del servizio andato in onda la scorsa settimana e che ha portato l’assessore D’Amato a comunicare la “riapertura delle indagini amministrative alla luce delle novità emerse” per approfondimenti. (Continua dopo la foto)

La vicenda aveva visto Sileri coinvolto già nel 2019 e viene riassunta nel reportage proposto sulle Iene. “Nel 2018 Sileri è stato medico dell’ospedale romano Policlinico Tor Vergata”, fin quando “nel marzo di quell’anno conquista il seggio del Senato in quota M5s” e dunque “scatta l’aspettativa dalla struttura ospedaliera”.

Secondo quanto ricostruito dalle Iene, però, Sileri avrebbe continuato a lavorare in una clinica privata, Nuova Villa Claudia, convenzionata con la Regione Lazio. Evento che non si sarebbe dovuto verificare in quanto, secondo il servizio, se fosse confermato, avrebbe portato il sottosegretario Sileri a “violare la norma che nega a un medico dipendente pubblico di lavorare, dietro compenso, allo stesso tempo per una struttura privata convenzionata”.

Dal suo canto Sileri “respinge le accuse” e spiega che “in clinica avrebbe prestato la sua opera solo in qualità di professore della scuola di specializzazione”. Ma “la versione di Sileri sarebbe già smentita dalla documentazione della clinica che è stata allegata alle interrogazioni parlamentati che erano state presentate nel 2019” e che raccoglieva anche una lista di prestazioni effettuate da Sileri. (Continua dopo la foto)

Prestazioni che secondo D’Amato sarebbero state lecite in quanto “il sottosegretario, essendo un ricercatore, godrebbe delle prerogative riservate al personale docente nelle università”. Secondo la norma “i professori e i ricercatori a tempo definito possono svolgere l’attività libero professionale e di lavoro autonomo, anche continuativo, perchè non determinino situazioni di conflitto rispetto all’ateneo di competenza”.

Quanto sottoscritto dall’ateneo in questione prevedeva però che il protocollo d’intesa fosse di “natura didattica con la casa di cura”. Durante la puntata della Iene, però, viene fatto vedere un estratto di una trasmissione radiofonica in cui Sileri, promuoveva Villa Claudia e la sua attività all’interno della stessa: “Io sono qui” e confermava le parole del conduttore: “Nuova Villa Claudia si trova in via… per un appuntamento anche con il professorPierpaolo SIleri”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *