solidarieta-per-la-famiglia-di-khalid,-raccolta-fondi-ad-assisi-per-quattro-persone

Solidarietà per la famiglia di Khalid, raccolta fondi ad Assisi per quattro persone

La generosità di un’intera comunità per la famiglia di Khalid, un operaio di 54 anni morto per Covid che ha lasciato moglie e tre figli. Operaio originario del Marocco, i suoi tre figli sono nati e cresciuti ad Assisi. A febbraio ha contratto il Covid-19: dopo essere stato ricoverato in ospedale per tre settimane, purtroppo non ce l’ha fatta. È una delle 52 persone morte a causa della pandemia ad Assisi.

Da anni Khalid lavorava in un’azienda di Rivotorto ed i suoi colleghi hanno voluto restare accanto alla sua famiglia, la moglie e tre figli di 25, 20 e 15 anni, che ora deve affrontare anche difficoltà economiche. Come riporta Tuttoggi, i colleghi hanno deciso di supportare materialmente (dal punto di vista economico ma non solo) la famiglia di Khalid.

Oltre ad attivarsi economicamente in prima persona, i colleghi del 54enne hanno quindi lanciato una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma Go Fund me e una pagina Facebook . “Siamo i colleghi di Khalid – spiegano i promotori dell’iniziativa – uomo straordinario, amico e fratello di tanti momenti vissuti insieme dentro e fuori dal lavoro. Ci ha lasciato all’improvviso qualche giorno fa e non ci diamo pace, soprattutto per la sua meravigliosa famiglia: sua moglie e i suoi tre splendidi figli. Sono ragazzi in gamba e pieni di cuore come il loro papà! In questi momenti di dolore fortissimo vogliamo essere vicini a questi amici come possiamo e fare un gesto concreto di aiuto e sostegno! Dateci una mano a donare sollievo e ristoro a questa famiglia colpita così duramente dal Covid!“.

L’articolo Solidarietà per la famiglia di Khalid, raccolta fondi ad Assisi per quattro persone proviene da AssisiNews.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *