supplenze-2022-sui-posti-del-concorso-straordinario-bis.-nota-ministero-e-comunicazioni-usr-puglia-e-piemonte-–-orizzonte-scuola-notizie

Supplenze 2022 sui posti del concorso straordinario bis. NOTA MINISTERO e comunicazioni USR Puglia e Piemonte – Orizzonte Scuola Notizie

Supplenze anno scolastico 2022/23 da GaE, GPS e graduatorie di istituto: il Ministero chiarisce con apposita nota come trattare i posti accantonati per il concorso straordinario bis qualora le relative procedure non siano ancora concluse e le nomine in ruolo non ancora avviate.

Il Ministero, con nota del 25 agosto spiega come trattare i posti accantonati per il concorso straordinario bis.

La nota è riferita al periodo di formazione e prova che, a parte le relative particolarità derivanti dall’art. 9 comma bis del DL 73/2021, è valido anche per i neoassunti del concorso straordinario bis.

Scrive il Ministero

Al riguardo, al fine di dare di dare riscontro alle richieste di chiarimento pervenute per le vie brevi, si ritiene che, qualora non si preveda l’approvazione delle graduatorie in tempo utile per lo svolgimento del periodo di formazione e prova, sia possibile assegnare la disponibilità del posto nella fase di conferimento delle supplenze annuali e fino al termine dell’attività didattica gestite con il sistema informativo.

In tal caso, nelle more del conferimento della nomina a tempo determinato per l’anno scolastico 2023/2024, si evidenzia che i posti non conferiti nell’anno scolastico 2022/2023 sulla base della procedura di cui all’articolo 59, comma 9 bis, del decreto legge n. 73 del 2021 dovranno essere accantonati nelle operazioni di mobilità per l’anno scolastico 2023/2024.”

Cosa devono fare gli USR per decidere come attribuire la supplenza su posto accantonato per concorso straordinario bis

Dunque ogni USR dovrà stabilire se sarà possibile avere le graduatorie ancora mancanti del concorso straordinario bis in tempo utile perché i docenti nominati possano svolgere l’anno di prova e formazione, alla cui base vi è lo svolgimento di 180 giorni di servizio di cui 120 di attività didattica.

Se la risposta sarà negativa i posti possono essere attribuiti con supplenza ai docenti che hanno presentato la domanda informatizzata entro il 16 agosto ore 14 da GaE e GPS.

IN questo caso infatti le assunzioni verranno disposte nell’anno scolastico 2023/24 e per il 2022/23 sarà occupato ancora una volta con supplenza.

Il Ministero si ferma qui.

Non dice come va gestito il posto qualora l’USR decida che sarà possibile gestire le nomine in ruolo in tempo utile perchè i docenti possano svolgere l’anno di prova e formazione.

Rimane sottintesa secondo il nostro parere la nomina a tempo determinato con una data ultima stabilita dall’Ufficio Scolastico (impropriamente chiamata fino all’avente diritto).

Non è stato invece chiarito se il docente nominato ad ottobre/novembre sul posto del concorso straordinario bis e già assunto da GaE o GPS o graduatorie di istituto debba lasciare la supplenza conferita per assumere servizio sul posto assegnato da concorso oppure possa svolgere su quella supplenza l’anno di prova e formazione e il collega con nomina a tempo determinato acquisire la supplenza fino al 30 giugno.

Questo infatti eviterebbe l’avvicendarsi di più docenti sullo stesso posto.

La nota del Ministero

In merito, grazie alla prontezza del sindacato Anief, acquisiamo la decisione dell’USR Piemonte in merito.

Concorso straordinario bis in Piemonte si concluderà in tempo per anno di prova dei vincitori. Nel frattempo supplenze da graduatorie di istituto

Anche l’USR Puglia ha prontamente indicato la decisione assunta.

L’USR comunica infatti che le uniche procedure non concluse sono A022 (regione responsabile Puglia), A023 (regione responsabile Campania), A061 (regione responsabile Campania) e AI24 (regione responsabile Campania).

Per queste procedure vengono accantonati i posti e quindi non saranno disponibili per le supplenze annuali.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.