supplenze-gae-e-gps-2022,-posso-essere-richiamato-per-una-sede-liberatasi-in-seguito-a-rinuncia?

Supplenze GaE e GPS 2022, posso essere richiamato per una sede liberatasi in seguito a rinuncia?

L’aspirante, che ottiene la supplenza da GaE o GPS, non può poi ottenerne un’altra in una sede più gradita, in seguito a rinuncia. Ecco perché

Quesito

Un nostro lettore scrive:

Ho ricevuto da GPS una nomina su uno spezzone di 7 ore. Se c’è qualche rinuncia su una sede da me scelta, l’algoritmo potrebbe assegnarmi l’incarico su tale sede? Inoltre, vorrei capire come mai da graduatoria GPS incrociata è stato assegnato un incarico ad un aspirante con punteggio più basso del mio; nel bollettino ho letto “titoli di riserva”. 

Supplenze da GPS

Procedura

Gli aspiranti interessati hanno presentato le istanze di partecipazione alle supplenze da GaE e GPS al 31/08 e al 30/06, entro il 31 maggio u.s., tramite Istanze Online.

La procedura di assegnazione dei suddetti incarichi è informatizzata e si articola nelle seguenti fasi:

  1. Gli aspiranti presentano l’istanza indicando le sedi desiderate indipendentemente dalla presenza o meno di disponibilità.
  2. Gli Uffici, attraverso il sistema informativo, indicano il numero di posti disponibili in ogni istituzione scolastica, distinto per tipologia di posto e classe di concorso.
  3. Gli Uffici verificano le istanze presentate e con la procedura automatizzata, assegnano gli aspiranti alle singole istituzioni scolastiche sulla base della posizione rivestita in graduatoria, tenendo conto dell’ordine delle preferenze espresse. In caso di preferenze sintetiche (comuni o distretti), l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche all’interno del comune o del distretto è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico.
  4. Gli Uffici comunicano ai docenti e alle scuole interessate gli esiti dell’individuazione.

Modalità assegnazione delle supplenze

L’assegnazione delle supplenze, dunque, come si legge nel punto 3 sopra riportato e nell’articolo 12 dell’OM 112/2022, avviene:

  • con procedura automatizzata;
  • secondo la posizione in graduatoria e l’ordine delle preferenze espresse dall’aspirante. Ricordiamo che ciascuna preferenza è costituita dai seguenti elementi: insegnamento; sede (Scuola/Comune/Distretto); tipo contratto (annuale, fino al termine delle attività didattiche, su spezzone orario); tipo cattedra (esterna stesso comune, esterna altro comune); tipo posto (solo per la scuola dell’infanzia e primaria); tipo scuola. Dunque, relativamente al tipo di contratto, gli aspiranti potevano chiedere non solo posti al 30/6 e al 31/08 ma anche o solo spezzoni orario.

L’assegnazione dell’incarico sulla base delle preferenze espresse nella domanda, inoltre, comporta l’accettazione della stessa. Pertanto, l’accettazione è espressa a monte, tramite l’indicazione delle preferenze.

L’articolo 12/10 della succitata OM n. 112/2022, infine, prevede che:

  • l’assegnazione dell’incarico rende le operazioni di conferimento di supplenza non soggette a rifacimento;
  • la rinuncia all’incarico preclude il rifacimento delle operazioni anche in altra classe di concorso o tipologia di posto;
  • le disponibilità successive, che si determinano anche in seguito a rinuncia, sono oggetto di ulteriori turni di nomina nei riguardi degli aspiranti collocati in posizione di graduatoria successiva rispetto all’ultimo dei candidati trattato dalla procedura, fatto salvo il diritto al completamento.

Risposta al quesito

Ho ricevuto da GPS una nomina su uno spezzone di 7 ore. Se c’è qualche rinuncia su una sede da me scelta, l’algoritmo potrebbe assegnarmi l’incarico su tale sede? Inoltre, vorrei capire come mai da graduatoria GPS incrociata è stato assegnato un incarico ad un aspirante con punteggio più basso del mio; nel bollettino ho letto “titoli di riserva”. 

Secondo quanto previsto dalla normativa sopra riportata, rispondiamo al nostro lettore che non potrà ottenere la supplenza sulla sede a lui più gradita, liberatasi in seguito a rinuncia: infatti, le operazioni non sono soggetto a rifacimento e le ulteriori disponibilità (dovute anche  a rinuncia) sono oggetto di ulteriori turni di nomina. Il lettore, tuttavia, potrà ottenere il completamento orario, se indicato nella domanda (richiedendo lo spezzone, si poteva chiedere anche il completamento), nello specifico nelle altre preferenze espresse [come leggiamo nella guida del MI dedicata alle presentazione delle istanze, infatti, il sistema: cercherà tra le altre preferenze espresse il completamento che potrebbe essere assegnato in funzione della scelta effettuata (se risultasse disponibile un completamento, ad esempio su una Scuola, e tale Scuola non fosse presente tra le preferenze espresse e con l’indicazione del completamento, questo non sarebbe assegnato)].

Quanto all’assegnazione della supplenza su sostegno da graduatorie incrociate ad un aspirante con punteggio più basso, ciò è dovuto al fatto che quest’ultimo è beneficiario di uno dei previsti titoli di riserva, come indicato nel bollettino di pubblicazione delle nomine. I riservisti, infatti, ottengono la supplenza prima degli altri candidati, a prescindere dal punteggio, fermo restando che la prevista aliquota di posti riservati non sia esaurita. Approfondisci

Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.