terni,-percorso-pedonale-lungo-il-nera-per-stefano-zavka

Terni, percorso pedonale lungo il Nera per Stefano Zavka

di S.F.

Intitolazioni in sequenza, il Comune ci ha preso gusto. Dalla musica allo sport. Dopo le polemiche – proseguite per giorni – per la decisione di creare i giardini Lucio Dalla nel borgo di Collescipoli, si torna vicino al centro città per dedicare uno spazio ad un ternano doc. Mai dimenticato: l’alpinista Stefano Zavka, scomparso nel luglio 2007 durante il rientro dopo aver raggiunto la vetta del K2 a quota 8.611 metri.

LA MORTE DI SERGIO ZAVKA

Il percorso pedonale

Il via libera è previsto nella prossima riunione di giunta e porta la firma del responsabile unico del procedimento, l’architetto Antonino Cuzzucoli (assessorato all’urbanistica). A Zavka, deceduto a 35 anni appena compiuti, sarà intitolato il percorso pedonale di poco inferiore ai 600 metri lungo la sponda del fiume Nera tra il ponte di via Garibaldi e quello alla fine di corso del Popolo. Da ricordare che dall’altra parte – lato via Guglielmi – c’è il lungonera Torquato Secci. Non è il primo atto per ricordare la sua figura e la sua storia: amici e familiari da anni si sono uniti per avviare un’associazione a suo nome, utile per la promozione di eventi ed iniziative riguardanti la montagna. Di seguito l’ultima intervista al ternano prima della partenza per il K2 (si ringrazia per la concessione Tele Galileo).

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.