Terni, tragica Flaminia: centauro 24enne perde la vita. Gravissima la 22enne che era con lui

terni,-tragica-flaminia:-centauro-24enne-perde-la-vita.-gravissima-la-22enne-che-era-con-lui

Tragico incidente stradale intorno alle ore 19 di mercoledì lungo la strada statale Flaminia, fra le frazioni di San Carlo (Terni) e Molinaccio (Spoleto), al chilometro 106+100 nel territorio comunale di Terni. A perdere la vita è stato Riccardo Kahuqi, 24enne di origini albanesi residente a San Gemini, che viaggiava in sella alla sua motocicletta Kawasaki – in direzione Terni – insieme alla fidanzata, una ragazza ternana di 22 anni (L.A. le sue iniziali).

La dinamica

Fatale l’impatto fra la moto ed un mezzo pesante condotto da un uomo originario della provincia di Fermo che procedeva nel senso di marcia opposto. Secondo una prima ricostruzione da parte degli agenti della polizia Stradale di Terni, coordinati dalla dirigente Luciana Giorgi, la motocicletta avrebbe invaso la carreggiata opposta, scivolando a terra e quindi impattando con la parte anteriore destra della motrice, per poi finire la propria corsa sotto il guardrail.

Bilancio tragico

Immediati i soccorsi da parte degli operatori del 118, con il supporto dei vigili del fuoco ternani, ma per Riccardo Kahuqi – purtroppo – non c’è stato nulla da fare. Troppo gravi le lesioni riportate nel violento impatto. La 22enne è stata invece trasportata d’urgenza all’ospedale ‘Santa Maria’ e, dopo essere stata stabilizzata al pronto soccorso, i sanitari hanno deciso per il ricovero nel reparto di rianimazione con riserva di prognosi.

Le indagini

Oltre alla Stradale di Terni, il 118 e i vigili del fuoco, sul posto sono intervenuti gli operatori Anas e gli agenti della squadra Volante, quest’ultimi per supportare la gestione della viabilità con il traffico che – in ragione dei rilievi e della gravità del sinistro – è rimasto bloccato per circa due ore. Dell’accaduto è stata informata l’autorità giudiziaria per le determinazioni del caso. Eseguiti anche accertamenti sulle condizioni di guida del conducente del mezzo pesante – analisi doverose e di prassi -, scosso per l’accaduto ma che, secondo i primi elementi, avrebbe cercato in ogni modo di evitare lo schianto, senza riuscirci.

Dolore e speranza

Profondo il cordoglio fra i tanti amici del 24enne, alcuni dei quali, una volta appresa la drammatica notizia, si sono portati sul luogo dell’incidente, facendosi forza a vicenda fra le lacrime. Riccardo, che viveva con i familiari a San Gemini, era benvoluto e apprezzato: «Un ragazzo generoso – lo ricorda un conoscente -, che sapeva dare un senso vero all’amicizia. Che amava gli altri e la vita». Grande la sua passione per i motori, in particolare per le due ruote su cui era particolarmente abile oltre che esperto. Che sia stato proprio un eccesso di confidenza, una sottovalutazione di quelle maledette curve, a causare l’incidente fatale, solo le indagini potranno dirlo con certezza. In queste ore tanti altri amici pregano e sperano che la 22enne gravemente ferita possa farcela: i sanitari del ‘Santa Maria’ stanno facendo e faranno tutto il possibile per salvarle la vita.

Riccardo Kahuqi


IMPATTO MORTALE LUNGO LA FLAMINIA – VIDEO

LE IMMAGINI DELL’INCIDENTE – FOTO

[See image gallery at www.umbriaon.it]