una-madre-amorevole-con-un-ex-compagno-in-carcere

Una madre amorevole con un ex compagno in carcere

Chi era Valentina Giunta, la donna uccisa a Catania e per il cui omicidio si sospetta uno dei suoi due figli? Era una madre amorevole di 32 anni con un ex compagno in carcere e con una mission: tenere i suoi ragazzi di 10 e 15 anni lontani dai guai.

Una segnalazione alla polizia circa una “donna potenzialmente in pericolo” era arrivata alla polizia e gli agenti avevano trovato il corpo di Valentina accoltellato a morte su cui la pur solerte azione dei soccorritori nulla aveva potuto fare. 

Chi era Valentina Giunta: la morte violenta

Poco dopo la mezzanotte del 26 luglio Valentina era stata dichiarata morta. Aveva segni evidenti di fendenti a collo e schiena. Le indagini della Squadra Mobile avevano puntato sulla pista “familiare”, perciò erano scattati gli accertamenti sull’ex compagno.

Perché? Perché un anno fa Valentina aveva denunciato atti persecutori in capo ai suoi ex suoceri, ma la pista familiare aveva incluso anche voci (non confermate) su un minore. 

Le indagini e il fermo di uno dei figli

Il fermo di polizia giudiziaria di uno dei figli della 32enne aveva fatto seguito ed erano iniziate a circolare conferme non sulla sua responsabilità certa (quella può essere accertata solo proceduralmente) ma di certo su un rapporto molto conflittuale con la madre.

E il padre? Per il ragazzino era un eroe da elogiare sui social. Il possibile movente sarebbe dunque quello che per Valentina sarebbe stata uccisa dal suo stesso sangue che temeva di essere allontanato dal padre e dal nonno, a cui pare pure fosse legatissimo. Al momento si tratta di elementi indiziari molto gravi, che siano anche precisi e concordanti questo lo diranno le prossime ore della delicata indagine.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.