un’estate-a-mykonos:-trama-e-cast-|-donnemagazine.it

Un’estate a Mykonos: trama e cast | DonneMagazine.it

Un’estate a Mykonos (titolo originale: Ein Sommer Auf Mykonos) è un film prodotto da ZDF, ovvero l’emittente pubblica tedesca Zweites Deutsches Fernsehen. La pellicola è di genere sentimentale, familiare e romantico ed è stata realizzata in Germania nel 2020.

Un’estate a Mykonos: cast, produzione e location

La regia è di Jophi Ries e le riprese sono state realizzate nel 2019: come suggerisce il titolo la location è tutta greca e il film è stato girato da Mykonos e Paros, due delle isole sicuramente più belle del paese. Il film fa parte di un progetto più ampio, un ciclo di 32 film della ZDF. Il filo conduttore è “Un’estate a…” e il progetto, avviato nel 2009, si è rivelato sicuramente di successo tant’è che è ancora in piedi.

Alcune delle produzioni sono state realizzate anche in Italia, dove sicuramente non c’è che l’imbarazzo della scelta quando si parla di location estive suggestive.

Tra gli attori principali di Un’estate a Mykonos troviamo Valerie Huber che interpreta Jana Johannson, Daniel Rodic nei panni di Nikos Sakalidis e Ann-Kathrin Krame nel ruolo di Susanne Johannson.

Attualmente il film è disponibile su Ray Play. Ma vediamo nel dettaglio la trama.

Un’estate a Mykonos: la trama del film

La storia di Un’estate a Mykonos ha tinte romantiche.

Tutto ha inizio con il viaggio di Jana e Susanne, rispettivamente madre e figlia. Jana, addestratrice di cani di professione, è pronta a staccare la spina sulle fantastiche rive del mar della Grecia, ma quella che dovrebbe essere una vacanza paradiasica prende subito un’altra piega.

Appena arrivata, infatti, Jana si imbatte nell’ultima persona che avrebbe pensato di incontrare sull’isola: Jens, il suo padre biologico. Proprio Susanne ha orchestrato infatti tutta la vacanza perché la figlia si trovasse faccia a faccia con il padre. Jens ha infatti lasciato la figlia ormai da molti anni, dedicandosi al lavoro di architetto navale che lo porta in giro per il mondo senza sosta.

Quella che però sembra una trappola ben architettata dalla madre, è in realtà un piano per aiutare sua figlia Jana: quello che Susanne vuole fare è ottenere da Jens i soldi per pagare gli studi di veterinaria della figlia. Una bugia a fin di bene, la sua, che però creerà non poco scompiglio nella vita di tutti, specie di Jana.

C’è un segreto su Susanne non ha ancora confessato a sua figlia: è infatti rimasta senza lavoro da mesi e quel viaggio bizzarro le sembra l’unica speranza rimasta per aiutare Jana. Quest’ultima, dal canto suo, si dileguerebbe seduta stante per evitare il padre, se non fosse che la bella Mykonos, così esotica e romantica, sembra avere altri piani per lei: mette infatti sulla sua strada Nikos, affascinante e bello e per giunta intenzionato ad aiutarla nella sua situazione intricata.

Così, Un’estate a Myknos si configura come un ottimo film per staccare dal ritorno alla quotidianità subito dopo le vacanze estive, crogiolandosi ancora un po’ nel sogno del mare. Una storia di famiglia, quindi, ma anche di bugie e di nuovi legami.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.