unione-comuni-terre-olio-e-sagrantino,-sabbatini-nuovo-presidente

Unione Comuni terre Olio e Sagrantino, Sabbatini nuovo presidente

Unione Comuni terre Olio e Sagrantino, Elisa Sabbatini nuovo presidente

Unione Comuni terre Olio e Sagrantino, Elisa Sabbatini nuovo presidente

È il sindaco di Castel Ritaldi, Elisa Sabbatini, il nuovo presidente dell’Unione dei Comuni Terre dell’olio e del sagrantino, ente locale costituito dai Comuni di Bevagna, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Massa Martana, Montefalco e Trevi.

Il Consiglio dell’Unione, che si è riunito nella sala consiliare del municipio di Castel Ritaldi, lunedì 5 settembre, ha scelto quasi all’unanimità, quattordici voti per Sabbatini e uno per il sindaco di Montefalco Luigi Titta, la nuova guida dell’ente per i prossimi due anni. Sabbatini, in attesa dell’insediamento ufficiale, prenderà così il posto del sindaco di Trevi Bernardino Sperandio.

“In questi due anni da vicepresidente – ha commentato Sabbatini – ho avuto l’opportunità di capire di cosa avesse bisogno quest’aggregazione di Comuni che hanno lo stesso obiettivo: la crescita dei propri territori. Oggi ne abbiamo l’opportunità e il lavoro fatto in questi ultimi anni ha dato i suoi frutti, dopo aver creato servizi associati più efficienti, nonché notevoli economie di scala che hanno alleggerito la spesa corrente dei nostri bilanci comunali. Abbiamo avviato concorsi e assunto del personale e ciò ha portato sia noi amministratori che i dipendenti a credere nel lavoro fatto e in quello che dovremo fare”.

“Chiedo uno sforzo in più a tutti noi per un cambio di marcia al passo coi tempi – ha proseguito la neopresidente –, associando tutti i servizi e trasferendo il personale alla stessa Unione, ovviamente con i tempi giusti e nelle modalità giuste. Abbiamo partecipato a molti bandi, di cui alcuni finanziati, e la Regione sta mostrando un’attenzione importante che si spera dovrà essere sempre maggiore rispetto al passato, per dare alla nostra Unione l’importanza che merita.

Metterò tutto il mio impegno in questa missione che sarà sicuramente condivisa con la Giunta in ogni punto, dopo aver fatto l’assegnazione delle deleghe, creando quindi assessorati necessari a strutturare ulteriormente la nostra Unione. L’unione fa la forza e così dovrà essere per un futuro dei nostri territori migliore”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *