usa,-il-crimine-dilaga-nelle-citta-dem

Usa, il crimine dilaga nelle città dem

Nelle città statunitensi, soprattutto quelle a guida dem in cui i movimenti antirazzisti della sinistra radicale hanno chiesto – e ottenuto – il ridimensionamento dei contributi destinati alla polizia a seguito dell’assassinio di George Floyd attraverso la campagna “Defund the Police”, i crimini violenti continuano a crescere. Secondo l’ultima indagine condotta dalle forze dell’ordine, riportata da Axios, gli omicidi nelle principali città degli Stati Uniti sono in calo nel 2022, ma i crimini violenti sono aumentati del 4,2% dal 1° gennaio al 30 giugno 2022, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, secondo il sondaggio della Major Cities Chiefs Association. Il sondaggio di 70 agenzie ha rilevato che le rapine sono salite di quasi il 12% e le aggressioni aggravate sono aumentate di circa il 3%. E se gli omicidi sono sono diminuiti del 2,4% e gli stupri del 5% nelle principali città, rispetto ai dati di metà anno 2019, le stesse città complessivamente hanno registrato un aumento del 50% degli omicidi e un aumento di circa il 36% delle aggressioni aggravate.

La crescita dei crimini violenti in tutti gli Usa

Inoltre, non tutte le città stanno registrando un calo degli omicidi. Ad oggi, Atlanta – città guidata da un sindaco dem, Andre Dickens – ha visto un importante aumento del 20% degli omicidi, mentre New Orleans – anch’essa a guida dem – ha registrato un picco di quasi il 40% in più di omicidi registrati. “I problemi socio-economici associati alla pandemia stanno portando a molti crimini in strada e ad aggressioni”, spiega ad Axios Robert Arcos, capo del Bureau of Investigation nel Ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles. L’indagine annuale di metà anno sulla criminalità violenta della Major Cities Chiefs Association non è un dato ufficiale sulla criminalità, ma viene utilizzato per valutare le tendenze della criminalità prima della pubblicazione, da parte dell’Fbi, dell’Uniform Crime Report che uscirà a ottobre. Ciò che appare evidente, tuttavia, è che le roccaforti democratiche siano particolarmente colpite da quest’ondata che sta rendendo le città americane meno sicure.

Colpite le roccaforti dem

Le città a guida democratica sono le più colpite dall’ondata di criminalità violenta cresciuta a dismisura a partire dal 2020. Soltanto nell’ultimo fine settimana, a Filadelfia, 20 persone sono state uccise a colpi di arma da fuoco, quattro delle quali sono state dichiarate morte. Come risultato di questo aumento della criminalità, secondo The Federalist, i residenti, e in particolare le donne, hanno deciso di munirsi di armi per difendersi. L’ex istruttore di armi da fuoco della polizia Terrance Lappe ha dichiarato: “Vivo a Filadelfia da quasi 64 anni e non ho mai visto niente del genere”. Ha aggiunto: “Ecco perché porto una pistola”.

Secondo Axios, si preannuncia un altro anno cupo per Filadelfia, che è in procinto di superare il record di omicidi dell’anno scorso, senza contare che la criminalità violenta complessiva è in aumento e le rapine sono più che raddoppiate rispetto al 2021. Lo scorso anno, più di una dozzina di membri del consiglio comunale di Filadelfia hanno inviato una lettera al sindaco dem Jim Kenney chiedendo di modificare il budget destinato al dipartimento di polizia della città. Quest’ultimo opera a circa il 20% al di sotto del livello di personale previsto. A Portland, Oregon, dal 2020 il dipartimento di polizia della città ha perso più di 230 agenti giurati a causa di pensionamenti o dimissioni.

Le cose non vanno meglio a Chicago dove, lo scorso fine settimana, sei persone sono state uccise a colpi di arma da fuoco. Quattro minori sono stati colpiti a colpi di arma da fuoco nell’arco di sei ore nel South Side, incluso un ragazzo di 17 anni che è stato ferito in una sparatoria e portato in ospedale in condizioni critiche. E se le sparatorie sono diminuite rispetto allo scorso anno, la criminalità complessiva è aumentata fino al 45% in alcuni distretti cittadini. Come nota anche il Wall Street Journal, l’ascesa della criminalità è una diretta conseguenza dei tagli destinati alla polizia nella città governata dal sindaco democratico Lori Lightfoot, che ha imposto tagli nell’ordine di 80 milioni di dollari. I risultati di questa follia sono ora sotto gli occhi di tutti.

Dacci ancora un minuto del tuo tempo!

Se l’articolo che hai appena letto ti è piaciuto, domandati: se non l’avessi letto qui, avrei potuto leggerlo altrove? Se non ci fosse InsideOver, quante guerre dimenticate dai media rimarrebbero tali? Quante riflessioni sul mondo che ti circonda non potresti fare? Lavoriamo tutti i giorni per fornirti reportage e approfondimenti di qualità in maniera totalmente gratuita. Ma il tipo di giornalismo che facciamo è tutt’altro che “a buon mercato”. Se pensi che valga la pena di incoraggiarci e sostenerci, fallo ora.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.