via-agli-esami-di-maturita,-cambia-tutto:-tornano-le-modalita-del-passato

Via agli esami di maturità, cambia tutto: tornano le modalità del passato

A causa dell’emergenza Coronavirus negli ultimi due anni era cambiato tutto anche a scuola, agli esami di maturità era previsto solo un maxi orale 

Le cose cambiano ancora, gli studenti hanno avuto la possibilità di frequentare le lezioni in presenza per quasi tutto l’anno ed è per questo che agli esami di maturità non avranno sconti. Il ministero dell’Istruzione ha deciso di tornare alle modalità del passato, che prevedono oltre all’orale anche le prove scritte.

Esami di maturità modalià
Esami di maturità 2022 (Screenshot da Facebook)

La prima prova degli esami di maturità 2022 parte ufficialmente oggi, mercoledì 22 giugno 2022, ad affrontarla saranno ben 539.678 studenti. La prima prova scritta è quella di italiano, predisposta come sempre su base nazionale dal Ministero. Le tracce a disposizione degli studenti sono sette e le tipologie tre, quali sono? Due sono di analisi del testo, uno in prosa e uno poetico. Due tracce sono su temi di attualità e tre tracce di testo argomentativo.

Per svolgere lo scritto di italiano i maturandi avranno a disposizione sei ore di tempo e potranno consultare solo il vocabolario di italiano. Le prove verranno consegnate a partire dalle ore 8.30. La seconda prova si svolgerà nella giornata di domani, giovedì 23 giugno 2022 e sarà diversa per ogni indirizzo. Questa si basa su una disciplina protagonista del percorso di studi.

A differenza del passato la prova sarà predisposta dai singoli istituti. Si potrà quindi valutare effettivamente quanto è stato fatto dagli studenti durante l’anno. Anche in questo caso la prova verrà consegnata alle 8.3o, i maturandi solitamente hanno a disposizione dalle sei alle otto ore per svolgerla.

Due prove scritte e una orale all’esame di maturità 2022, come  verranno attribuiti i crediti scolastici

Esami di maturità 2022 modalità
Studenti all’esame di maturità (Screenshot da Facebook)

Da lunedì 27 giugno 2022 iniziato gli orali. Questa inizierà con l’analisi di un materiale scelto dalla commissione che è composta da sei commissari interni e un Presidente esterno. Come sempre la valutazione finale sarà in centesimi, è però cambiato il calcolo dei crediti scolastici. Durante gli ultimi tre anni di scuola gli studenti hanno avuto la possibilità di accumulare fino ad un massimo di 50 punti. Durante le prove scritte potranno totalizzare fino a 15 crediti nella prima prova, fino a 10 crediti nella seconda prova e fino a 25 crediti all’esame orale.

Sono anche previsti 5 punti bonus ai maturandi che si presenteranno all’esame con 50 punti di credito e prenderanno almeno 30 punti nelle prove. Gli studenti che hanno preso il massimo dei crediti, anche alle prove, senza aver ricevuto il bonus prenderanno anche la lode.

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha rivolto un affettuoso incoraggiamento a tutti gli studenti con queste parole: “L’esame di Stato è un importante momento di passaggio. Va vissuto con entusiasmo. Siamo al vostro fianco. Abbiate fiducia nelle vostre capacità.”

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *